Marcegaglia smentisce Berlusconi "Noi non stiamo meglio degli altri"

Andare in basso

Marcegaglia smentisce Berlusconi "Noi non stiamo meglio degli altri"

Messaggio  Admin il Ven Set 24, 2010 6:31 pm

Da Repubblica WEB,
La presidente degli industriali ricorda che anche adesso "abbiamo una capacità di crescita inferiore alla media europea". "La politica si concentri sull'occupazione, non sul numero dei deputati". Il monito di Napolitano: "Per superare la crisi investire in istruzione, ricerca e innovazione"

VIAREGGIO (LUCCA) - "Quando si dice che siamo andati meglio di altri Paesi non è vero, siamo stati fortemente colpiti dalla crisi". La presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, lo ha detto all'assise degli industriali toscani. Ed oggi, ha aggiunto, "c'è la sensazione che stiamo uscendo dalla crisi con una capacità di crescita inferiore alla media europea". E la colpa è anche di chi amministra il Paese, non esita a sottolineare la presidente degli industriali: "Vogliamo che la politica si concentri su crescita e occupazione. I problemi dell'occupazione non attendono i passaggi di parlamentari da una parte all'altra, pretendono risposte serie e immediate".

Una posizione condivisa dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha inviato un messaggio alla presidente di Confindustria in occasione del convegno organizzato per il centenario dell'associazione degli industriali sul tema "Occupazione e Competitività. Le proposte di Confindustria per la crescita, adesso". "Le imprese italiane - scrive il capo dello Stato - sono ancora oggi impegnate a fronteggiare le gravi, persistenti ricadute della crisi finanziaria ed economica internazionale sul sistema produttivo, che stanno mettendo a dura prova la coesione sociale del paese". Per superare questo difficile periodo, prosegue Napolitano, "è necessaria la mobilitazione di tutte le risorse umane e materiali di cui dispone l'Italia in particolare nel Sud del Paese, valorizzando il capitale umano e investendo - nel rispetto dei necessari equilibri di bilancio - sull'istruzione, sulla ricerca e sull'innovazione".

Per la leader degli industriali "l'Italia ha un problema serio di crescita". In questa fase "il peggio è alle spalle, penso che possiamo dirlo. Credo che in vari settori si intravedono finalmente dei più in termini di produzione industriale, fatturato, ordinativi, esportazione. Probabilmente non entreremo a livello nazionale ma anche internazionale in una seconda recessione. Ma questa rimarrà una cifra chiara e lo sarà, dal nostro punto di vista, anche per i prossimi anni; siamo comunque in un quadro di incertezza. La visibilità che abbiamo davanti è limitata, e siamo in una fase in cui ci sono molte differenziazioni sulle diverse capacità di crescita nelle diverse aree, e appunto dati contrastanti. Il tema dell'incertezza rimarrà una costante con la quale avremo a che fare".

A sostegno di questa tesi Emma Marcegaglia ha anche parlato dei dati sul Pil presentati la scorsa settimana: "Le nostre previsioni parlano di una crescita per l'Italia dell'1,2% nel 2010, e dell'1,3 nel 2011 dopo aver perso tra il 2008 e il 2009 il 6%. La situazione - ha ricordato - è che noi siamo stati fortemente colpiti dalla crisi, ma soprattutto il dato che ci preoccupa è che siamo entrati nella crisi quando eravamo già in crisi. La percezione che oggi abbiamo è inferiore alla media di crescita europea. La Germania crescerà del 3,4 %. Il mondo sta ricominciando a correre. L'Italia, e l'Europa meridionale, crescono troppo poco".

In questa situazione, cosa fa la politica?, rimprovera la presidente degli industriali al governo. "La conta dei parlamentari" necessari alla maggioranza per tirare avanti. Quando invece bisognerebbe concentrarsi su una strategia di sviluppo che permetta all'Italia di crescere di almeno il 2%.

(24 settembre 2010) [b]

Admin
Admin

Messaggi : 106
Data d'iscrizione : 09.07.09

Visualizza il profilo http://pdfaleria.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum